Oggi ne approfitto per parlarvi di quanto possiamo essere Wonder Woman noi Donne.In queste settimane siamo stati soli soletti, io e il mio Dodo, Luca infatti era fuori. Non vi nascondo che nonostante non sia stata la prima volta a restare soli, stavolta, complice l’inizio delle scuola elementare, e di conseguenza i compiti, ed i soliti impegni sportivi, dovevo elaborare un piano per far filare tutto liscio.Per rendere le cose meno complicate ho pensato a tutte quelle mamme single, che si ritrovano a dover gestire tutto da sole, figli, lavoro e casa.  Personalmente mi sono organizzata in questo modo: la mattina mi alzavo prima di Dodo, stendevo il bucato che avevo programmato la sera prima, poi mi dedicavo un po’ a me, non crediate che uscivo dal bagno come una diva di hollywood, ma almeno avevo rispettato le classiche norme igieniche 😂. Svegliavo Dodo ed insieme, tra un silenzio, una parola per iniziare meglio la giornata ed una battuta di Alvin, gustavamo la nostra colazione. Ci finivamo di preparare e qui devo ammettere che si accumulava un po’ di ritardo, e poi dritti in macchina, direzione scuola!Da qui iniziava un po’ di tranquillità, la scuola che effettua l’orario fino alle 16.30, aiuta molto sia i genitori che lavorano entrambi, ma in questo caso anche una mamma single, che ha tutto il peso della gestione familiare sulle sue spalle.Mi dedicavo a voi, scrivendo e studiando progetti che presto conoscerete, e poi? Poi? Dopo l’ora di pranzo tornavo a casa, cucinavo qualcosa per la sera, e poi a prendere Dodo a scuola.  Una regola che ci siamo sempre dati Luca ed io è quella di andare noi a prenderlo e portarlo a scuola il più possibile, pur avendo un appoggio dei nonni sempre più che disponibili, ma crediamo che avere noi, il nostro bacio e il nostro abbraccio all’entrata e all’uscita di scuola, possa fargli più che bene.  A parte questa breve parentesi, su come ci organizziamo con il nanetto, dopo scuola, mi rilassavo un po’ in piscina, lui nuotava e io mi godevo il calore dell’impianto sportivo, anche perché ogni volta che sono sola, a Roma scende il freddo polare!!! Tornavamo a casa, lui affamato, io distrutta 😃 così dopo una mia breve doccia, fatta alla velocità della luce, ci ritrovavamo a cena insieme, a raccontarci la nostra giornata, a ridere a scherzare e naturalmente, Alvin and the Chipmunks, sempre con noi 🐿🐿🐿 La sera era il momento che preferivo, perché ci mettevamo a letto, sempre dopo aver rispettato le norme dell’igiene dentale e non solo, tutti nel lettone. Si lo so che è sbagliato farlo dormire con noi, che devono avere il loro spazio, il loro letto, con voi sarò onesta, tutte quelle belle regole e consigli, riguardo co-sleeping o no, beh non ne ho rispettata neanche una, io ho co-sleepato 😂, si dirà così 🤔🤔🤔 In questo momento parlo solo da mamma, io non so se ho fatto bene o male, forse più male che bene, a sentire tanti esperti, ma quei momenti nel lettone, lui ed io, a vederci un film, dopo una giornata in cui non si faceva altro che correre e pensare a tutti, per me erano un toccasana. Naturalmente Luca ci mancava, Dodo chiedeva del papà e di quando sarebbe tornato a casa, ma quelle sono state le nostre serate, in cui trionfava l’amore, che una mamma prova per il figlio e viceversa, e poi sono stata anche una mamma tifosa e una mamma che vede la partite. Addirittura da veri tifosi, ci siamo organizzati anche una cenetta con pizza, coca cola e partite! Diciamo però che la pizza mi serviva anche come rimedio per la cena 🤪 Quindi mie care Mamme single, ho potuto testare personalmente quanto sia dura occuparsi di loro, 24 ore al giorno per tutti i giorni, ma la sera, quando avevo lui accanto a me, la sua manina nella mia, il suo respiro che soffiava vicino al mio viso, posso dire che in quel momento fatica e stanchezza scomparivano, come se il tutto si evaporasse con il suo respiro.È vero è durissima, e in queste settimane, ho apprezzato tantissimo il lavoro che Luca svolge, già il fatto che lo porta lui a calcio per me è come vincere la lotteria, ma il bene e l’affetto che i vostri figli possono darvi, va oltre tutto questo.Mamme come ho detto prima siamo Donne e Wonder Women e allora forza noi possiamo fare tutto e con l’amore dei nostri figli possiamo fare molto di più…  Noi ragazze ci rivediamo venerdì con la rubrica “A spasso con Francy”, un bacio alla prossima!  Francy   

Francy

Fondatrice ed ideatrice del Blog D di Donna, mamma e viaggiatrice incallita sia per passione che per lavoro.

La nascita di Dodo non ha fermato la mia passione per i viaggi, ora viaggio anche e soprattutto attraverso i suoi occhi.

Vi darò dei consigli nella rubrica “Vita da mamma”, dato che sono una mamma full time, anche se poi il tempo non mi basta mai, mentre nella rubrica “A spasso con Francy” vi racconterò dei paesi che ci sono nel mondo, visitati insieme alla mia famiglia e di idee per weekend e gite, perché per viaggiare non bisogna per forza allontanarsi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.