Segni particolari un gusto squisito e piccante, base indiscussa, di una cucina, che sposa passione, allegria e buonumore.Poche parole per presentarla, ma un numero ragguardevole di caratteristiche: la lei in questione è la ‘Nduja di Spilinga, il caratteristico insaccato morbido e saporito, specialità di punta della cucina calabrese. Buona spalmata sul pane, è la base ideale, per un ottimo sugo di pomodoro. Sono molti a riconoscere al classico della cucina calabrese, proprietà afrodisiache ed antistress, anche se ad uscire vincitore è il gusto, anche in una semplice ricetta come la Pasta al Pomodoro con la ‘Nduja di Spilinga.Ovviamente a dare il tocco caratteristico a questa ricetta è proprio la ‘Nduja, quindi piccolo consiglio, comprate un buon prodotto di qualità. Io sono solita ad acquistarla qui  INGREDIENTI:Per preparare la ricetta per sei persone sono necessari: 

  • 500 GR DI PASTA 
  • SPICCHI DI AGLIO
  • ‘NDUJA di SPILINGA
  • 3 POMODORI, MEGLIO SE SAN MARZANO 
  • 400 GR DI PASSATA DI POMODORO
  • SALE e PEPE QUANTO BASTA
  • A PIACERE UNA MANCIATA di PISTACCHI
  • FOGLIOLINE di BASILICO

 PREPARAZIONE:  Primo passaggio, fate sbollentare i pomodori per una ventina di secondi, per poi, scolarli tagliarli a pezzi, eliminare i semini e passarli nel ghiaccio per farli raffreddare.Un volta schiacciato l’aglio, dovrà essere stufato nell’olio di oliva una decina di minuti a fiamma debole.Ora è la volta di far cuocere i pomodori per 15 minuti circa, dopo di che dovrà essere aggiunta la passata di pomodoro, ed un po’ di concentrato. Al composto cosi ottenuto, è bene aggiungere qualche fogliolina di basilico, un po’ di origano, sale e pepe, e procedere con la cottura per ulteriori 15 minuti a fiamma bassa.Una volta raggiunta una densità accettabile, al sugo dev’essere aggiunta la ‘Nduja sminuzzata, per poi procedere con la cottura, per circa 5 ulteriori minuti.     Se volete, potete aggiungere ora i pistacchi, ovviamente sbriciolati a dovere.Per la pasta è prevista una cottura al dente, e poi il passaggio diretto in padella insieme al sugo, e a due tazze di acqua di cottura.Fatta saltare in padella, la pasta è ora pronta, non resta che condirla con l’olio e aggiungere a piacere, secondo il proprio gusto sale e pepe, ed ancora un po’ d’acqua di cottura della pasta stessa, per amalgamare per bene il tutto, e portarla a tavola ancora calda e fumante.        

Francy

Fondatrice ed ideatrice del Blog D di Donna, mamma e viaggiatrice incallita sia per passione che per lavoro.

La nascita di Dodo non ha fermato la mia passione per i viaggi, ora viaggio anche e soprattutto attraverso i suoi occhi.

Vi darò dei consigli nella rubrica “Vita da mamma”, dato che sono una mamma full time, anche se poi il tempo non mi basta mai, mentre nella rubrica “A spasso con Francy” vi racconterò dei paesi che ci sono nel mondo, visitati insieme alla mia famiglia e di idee per weekend e gite, perché per viaggiare non bisogna per forza allontanarsi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.