Sposerò Simon Le Bon ai tempi di oggi…

j-ax d di donna
j-ax d di donna
incontro con J-Ax per la presentazione del suo libro

 

Siamo più o meno cresciute con il film Sposerò Simon Le Bon, un film cult degli anni 80, in cui Clizia la protagonista sognava ad occhi aperti di sposare il suo idolo leader dei Duran Duran, da qui il titolo Sposerò Simon Le Bon…

Oggi sono passati ben 34 anni dall’uscita di quel film, alcune cose sono cambiate, una volta seguivamo i nostri idoli tramite la rivista “Cioè” e giornali della stessa categoria. Oggi gli idoli (se possiamo definirli tali) si seguono tramite i canali social, sia se sono calciatori che cantanti.

Come ben sapete il mio Dodo ha sette anni, ha iniziato ad avere chiare le sue idee musicali. Per il momento abbiamo capito che preferisce la musica italiana, adora i The Giornalisti e il rap italiano, per cui in macchina alteriamo Tommaso Paradiso a Fedez e J-AX, il suo preferito senza ombra di dubbio.

Abbiamo avuto il piacere di ricevere l’invito proprio per la presentazione del libro del rapper italiano.

Rettifico: io ho avuto il piacere di essere invitata, ma onestamente appena ricevuta la mail, ho avuto l’istinto di cestinarla, poi mi sono fermata un attimo e ho pensato a lui…

ricordo ancora il giorno che ricevetti l’invito, il logo della mondadori, il giorno evidenziato in grassetto, le regole per partecipare con il priority pass, e ricordo la mia mano che esitò, fermandosi di getto, nel cliccare il pulsante cestina…

Ho pensato a quando in macchina cantiamo a squarciagola, (J-Ax non ce ne volere, ma non sempre indoviniamo la nota corretta) soprattutto l’ultimo singolo.

Già dopo quel pensiero ho lasciato la mail, nella sezione “posta arrivata”.

Poi la mente ha iniziato a viaggiare, a quando ero io a chiedere di essere accompagnata ai concerti o sotto gli hotel, dove l’unica risposta che ricevevo dai miei genitori era un secco NO.

No realistici da un lato, il lavoro dei miei, la routine più leggera su alcuni versanti, più tosta per altri. Non c’erano molte comodità, non c’era quel senso del dovere che i nostri genitori sentivano, nel doverci portare per forza ad incontrare il nostro idolo.

Oggi, siamo più tolleranti, forse per quei no incassati, forse perché ci ricordiamo i pomeriggi chiuse in camera a piangere, perchè quello per noi era il problema più importante da affrontare. Perché diciamolo c’è sempre, stata l’amica con la mamma figa che la portava ovunque!

Ecco forse noi vogliamo che i nostri figli, siano quell’amica a cui tutto era concesso, anche conoscere il proprio idolo, anche avere l’autografo di colui o colei, che ci faceva sognare…

Non nego che per tutti questi pensieri lo scorso novembre, sono arrivata alla Mondadori di Tuscolana, non proprio vicino casa nostra, ci siamo messi in fila, con tanto di priority pass e dopo un’oretta ecco che Dodo ha incontrato il suo idolo musicale.

Lui felicissimo, io emozionata per lui, mio caro J-AX non me ne volere, ma non sei proprio in cima  alla mia top list!

Usciti dalla libreria, Dodo camminava ad un metro da terra, non riusciva neanche a parlare per la felicità, io lo guardavo e cercavo di vivere quelle emozioni che stesse provando lui in quel momento.

 

j-ax d di donna
l’autografo di J-Ax per Dodo

Forse è stato più il mio giorno che il suo, forse ho provato l’emozione che da ragazzina volevo provare. Non so se da genitore ho fatto bene oppure ho fatto male, ma so che quel giorno ho regalato un pomeriggio indimenticabile al mio bambino, che sta crescendo, ci siamo dedicati del tempo per noi, e questo è stato il regalo che la vita mi ha ridato dopo quei pomeriggi a piangere e a guardare per l’ennesimo volta Sposerò Simon Le Bon…

E voi Care Mamme, accompagnate i vostri figli a conoscere i loro idoli? Avete mai ricevuto un No, dai vostri genitori, perdendo cosi l’occasione di Sposare Simon Le Bon?

Scriveteci le vostre esperienze nella sezione commenti.

Alla prossima

Francy 

Leggi anche:

Bambini e Vacanze: come scegliere le destinazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.