Luce blu: nuovo nemico per la pelle e per gli occhi

luce blu

La luce blu è prodotta dai dispositivi che ci semplificano la vita.

Ma c’è sempre il rovescio della medaglia, mie care donne…

luce blu smartphone

Si chiama luce blu (blue light) ed è la luce che viene emessa dai display dei nostri device elettronici, come smartphone, pc, tablet ma anche televisori di ultima generazione.

Questa luce, insieme ai raggi ultravioletti del sole, ai raggi infrarossi e all’inquinamento in generale, causa il cosiddetto “fenomeno dell’invecchiamento atmosferico“.

Io l’ho scoperta per puro caso quando, dovendo cambiare gli occhiali da vista, il mio ottico di fiducia mi ha mostrato queste nuovissime lenti di ultima generazione, dal colore leggermente “giallino”, che servono appunto per filtrare la luce blu dei device che abbiamo in mano ogni giorno.

occhiali anti luce blu

Per di più, lavorando dalle 8 alle 9 ore sul pc, mi è sembrato un ottimo investimento per la salute dei miei occhi…

Poi… leggendo un articolo di giornale poco tempo fa, ho scoperto che i danni che questa luce porta, non si limitano purtroppo solo alla nostra vista.

Infatti questa luce blu è artefice dei radicali liberi, aggredisce le cellule della nostra pelle, ne altera la matrice, ne modifica il DNA e la produzione di melanina.

 

Purtroppo per la nostra pelle, non esistono ancora creme con “filtri luce blu” come per gli occhiali da vista, ma qualche accorgimento lo possiamo prendere.

 

  • Applicare ogni giorno un siero ricco di antiossidanti prima della nostra crema giorno

 

  • Applicare un contorno occhi e prodotti per le labbra (dato che la pelle in questi punti è molto più delicata che in altri).

 

Inoltre, come consigliava il dermatologo nell’articolo che ho letto, sono consigliabili creme e sieri a base di vitamina C ed E, di acido ferulico e mai dimenticare un filtro solare (che sia dentro la nostra crema da giorno oppure da applicare prima di essa).

 

PRODOTTI CONSIGLIATI:

Aox Ferulic by Mesoestetic 

Siero antiossidante e protettivo cellulare avanzato che previene ed agisce contro il danno ossidativo delle cellule.

Migliora la sintesi delle fibre di collagene e funziona come uno scudo biologico contro l’ossidazione prodotta dai raggi UVB, UVA, IR e HEV del sole.

Inoltre previene il foto e crono invecchiamento.

 

 

 

 

 

YouthRenew Tinted Cream by Pevonia

Crema colorata adatta a tutti i tipi di pelle, da utilizzare al posto del fondotinta, come fosse una crema.

Disponibile in un’unica colorazione, si adatta a tutti gli incarnati, rendendoli più omogenei e proteggendoli dai raggi UV del sole grazie al SPF30 già contenuto al suo interno.

Nutre la pelle e la mantiene idratata per tutto il giorno.

 

 

Che altro aggiungere?

E’ vero che le tecnologie fanno passi da gigante, ma non sempre gli effetti negativi delle innovazioni dei nostri giorni vengono alla luce nel breve periodo…

Quindi sempre meglio prevenire che curare, quando siamo a conoscenza dei rischi in cui possiamo incorrere.

 

Un abbraccio, 

Niki

 

2 thoughts on “Luce blu: nuovo nemico per la pelle e per gli occhi

  1. E per noi ometti? Vabbè che ci curiamo meno rispetto al gentil sesso ma davanti al PC ci stiamo pure noi…
    Cmq molto interessante
    Grazie

    1. L’acido ferulico va benissimo anche per la pelle dell’uomo, così come è sempre consigliata a tutti una protezione solare fattore 30 di base per tutti 😉 quindi quando si tratta di proteggere la pelle non si fa distinzione tra uomo e donna 👍 Grazie per il tuo commento e per leggerci sempre😘

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.