OTTAWA e TORONTO

Le scorse settimane abbiamo lasciato spazio alle tradizioni culinarie prima e statunitensi poi, lasciando il nostro tour in Canada, in sospeso.

Se noi abbiamo macinato anno km per vistare Montreal e il Quebec, Ottawa e Toronto hanno potuto aspettare.

Pur essendo la capitale federale del Canada, abbiamo soggiornato a Ottawa per una sola notte, Toronto era ancora troppo distante da raggiungere (mancavano ancora 400 km) approfittando cosi di visitare la città, iniziando subito la conoscenza con il Museo della Civiltà, circondato dal fiume omonimo, oltre ad offrire mille anni di storia canadese, offre anche una vista della città.

Il costo per osservare tutti questi anni di storia è di circa 18$ canadesi, penserete che un bambino si sia annoiato?

Assolutamente no, nel museo sono presenti reperti di canoe indiane e vestiti indossati da loro, molto caratteristico e particolare, i bambini saranno entusiasti di vedere la storia di questo popolo.

Inoltre il museo è spazioso e grande e non c’è pericolo che si creino affollamenti. Anche Ottawa ci ha accolto nel migliore dei modi, anche se non sapevamo ancora cosa ci riservava per la sera… Essendo ancora presto ne abbiamo approfittato per vedere la scultura di Louise Bourgeois “Maman” l’enorme scultura di ragno, simbolo della maternità, che l’artista franco-americana ha voluto realizzare, in onore della sua mamma.

 

La sera siamo stati coinvolti in uno degli spettacoli più belli che abbia mai visto, quello delle mille luci proiettato direttamente nel palazzo del Parlamento, in cui veniva raccontata tutta la storia del Canada, era narrato in francese, nonostante la maggior parte della popolazione sia di madrelingua inglese e solo il 30% circa è di madrelingua francese.

 La collina del Parlamento chiamata Parliament Hill è senza dubbio il luogo che attira la maggior parte dei turisti e non solo, per via del cambio della guardia che avviene alle 10 di mattina, nel caso fosse una cosa che non vorreste perdervi per nessun motivo andate presto, altrimenti rischiate di restare intrappolati nella folla. Le bande infatti arrivano direttamente dalla via principale, fino ad arrivare al centro dei giardini del palazzo, dura circa 30 minuti, noi onestamente non siamo restati fino alla fine, perché dovevamo raggiungere Toronto.

Nel complesso posso dire che Ottawa, sia una bella città, vivibile e molto attrezzata, da quel po’ che ho potuto visitare in sole 24 ore, l’unica cosa dove ci sono rimasta male è il Parlamento come potete vedere dalle foto è una copia al Big Ben di Londra, per  un omaggio agli inglesi e alla storia che li lega ad essi, personalmente invece ho trovato questa esatta copia, solo poco più piccola  una caduta di stile per un paese bello come il Canada. Tralasciamo le mie opinioni personali, ma restando in tema “somiglianze” siamo approdati a Toronto nel pomeriggio.

Il capoluogo dell’Ontario si presenta molto, ma molto simile a New York, con l’unica differenza che è più piccolina, ma nonostante le dimensioni ridotte, il centro è identico a Manhattan con i suoi grattacieli a fare da cornice alla città…

Quando si arriva a Toronto si è accolti da uno dei suoi simboli, la CN Tower, anch’essa circondata da palazzi altissimi, la torre canadese vanta il primato della torre più alta del mondo fino al 2007, superata indovinate da quale torre? Dal Burj Khalifa di Dubai.

 La notevole somiglianza con la mia amata New York, mi stava facendo innamorare sempre di più di questa città, e se girate per la città, attenzione ai set cinematografici, Toronto è famosa anche per i suoi set in pieno centro città, e noi la sera stessa siamo abbiamo potuto vedere come si gira la scena di un inseguimento tra macchine, per la gioia di Dodo che è rimasto senza parole.

d di donna toronto set cinematografico

 

Set cinematografici a parte, il primo giorno abbiamo girato per la città, abbiamo visitato il Municipio della Città, proprio in pieno centro, e il Toronto City Hall, in cui padroneggia la scritta Toronto, la quale al calar del sole si illumina e rende l’intera zona molto suggestiva. Noi nonostante fossimo in Canada, ci siamo imbattuti proprio qui, nel Festival delle Filippine, occasione per conoscere anche una cultura sia diversa dalla nostra, ma anche del paese che ci ospitava. Per cena se non volete allontanarvi potete cenare nel famoso Eaton Centre, un immenso centro commerciale in pieno centro, il piano meno uno, infatti  è dedicato alla ristorazione.Se invece avete voglia di scegliere voi stessi cosa mangiare, vi consiglio Marchè, in pieno centro, funziona esattamente come un mercato, si gira per le varie postazioni e si decise cosa mangiare, dalla carne al pesce, alla pasta alla pizza, molto baby friendly, ma adatto a chiunque. Io ve lo consiglio.Oltre a salire in cima alla torre, organizzate anche la crociera della mille isole, è davvero suggestiva, si vede tutto lo skyline di Toronto, non potete davvero perderla.

 cattedrale di toronto d di donna

La nostra prima giornata a Toronto era terminata, ma a noi stava piacendo davvero molto… Concludiamo settimana prossima con le Cascate del Niagara perché loro meritano davvero un articolo tutto per se…  Se avete bisogno di informazioni inerenti ad un viaggio in Canada contattateci attraverso i nostri social:

Facebook: https://www.facebook.com/francyddidonna/

Instagram: https://www.instagram.com/ddidonna_/

Email: info.ddidonna@gmail.com

Alla prossima

Francy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.