ATTIVITA' EXTRASCOLASTICHE, ISTRUZIONI PER L'USO!

Settembre è ormai in pista e la scuola inizierà per tutti questa settimana! Che prima chi dopo, ma insomma, tutti torneremo al ritmo frenetico dell’anno scolastico! C’è una cosa che assilla o preoccupa molti genitori e riguarda appunto le attività extrascolastiche. Teatro? Tennis? Danza? Karate? Nuoto? Chitarra? Equitazione? Mille e più corsi ormai vengono proposti ai bambini e ne esistono di specifici per le diverse fasce d’età! Magari nostro figlio non ha ancora le idee chiare e quindi non lo abbiamo ancora iscritto a nessuna lezione… in ogni caso ho scovato alcuni libri che possono darci una mano in tutto questo trambusto!  Sappiamo bene che permettere al proprio figli di svolgere attività quali ballo, teatro, musica, arte o sport siano un importante contributo per il loro sviluppo cognitivo e fisico, se poi prendiamo in considerazione i reali effetti che apportano al nostro bambino, beh allora la positività è ancora maggiore! Ma bisogna stare attenti, perché come in tutte le cose vale il detto “il troppo storpia” Bambini extra impegnati non possono reggere  e non viene permesso loro di crescere serenamente. I bambini hanno bisogno anche della noia, perché è un motore importantissimo per accendere la creatività! Se ciascun bambino diventa un automa in balia delle attività e degli insegnanti… non potrà mai esprimere se stesso in totale libertà! Le piste che sorgono ovunque, le torri sbilenche che cadono in continuazione, il quartiere passato a tappeto in bicicletta con gli amici, il gelato preso con l’amico del cuore e una passeggiata al parco sono importanti tanto quanto la lezione di pianoforte!  Quindi: QUALE SPORT SCEGLIERE?? e  COME SCEGLIERE?? Ma soprattutto… CHI DEVE SCEGLIERE?? GENITORI O FIGLI?? Sono molti i dubbi che sorgono di fronte a questo tema!!! Chi ci aiuta a chiarirci le idee??? Ecco alcuni testi che risponderanno in modo diverso alle vostre domande e potrete crearvi una vostra opinione, da portare avanti con serenità!  CHE COSA GLI FACCIAMO FARE? – Nessia Laniado Frequentare con buoni frutti la scuola non esaurisce la formazione e l’educazione del bambino. Scomparsi i cortili in cui un tempo si giocava con i compagni, intasate di macchine le strade sui cui marciapiedi si poteva improvvisare qualche semplice passatempo con le biglie o con la corda, oggigiorno prevale l’interesse per la Tv e i videogiochi, che favoriscono la passività e impediscono la socializzazione. Ecco dunque che fornire al proprio figlio una possibilità di seguire un corso di musica o di lingua straniera, oppure di praticare uno sport, diventa indispensabile al suo sviluppo fisico, intellettivo e sociale. Questo libro fornisce tutti gli elementi per una scelta che risponda alle esigenze obiettive e ai gusti di ogni bambino. Editore: Red Edizioni
Collana: Casa e salute
Anno edizione: 2008
Pagine: 94 p., Brossura
  BAMBINI CENTRIFUGATI – Gaia SacchiÈ desiderio di ogni genitore fornire al proprio figlio tutti gli strumenti perché un giorno possa affrontare nel modo migliore la vita da adulto, ed è a tale scopo che i bambini, anche molto piccoli, vengono incentivati a frequentare corsi culturali, artistici o sportivi che aumentino le loro competenze. Talvolta però, senza rendersene conto, i genitori gettano i propri figli in un vortice dal quale escono centrifugati. Dopo aver analizzato le conseguenze derivanti da ritmi di vita troppo frenetici, il testo fornisce alcuni suggerimenti per accrescere l’apprendimento in una dimensione di serenità e divertimento, in un rapporto d’equilibrio tra tempo impegnato e tempo libero, coinvolgendo il bambino in una serie di giochi e attività con valenza didattica. Editore: Red EdizioniCollana: Piccoli e grandi/ManualiAnno edizione: 2009Pagine: 108 p., Brossura  INVECE CHE LA TV – Nessia Laniado Come impiegano il tempo i nostri bambini, finita la scuola e i compiti a casa? Fino a non molto tempo fa, giocavano nei cortili con i loro compagni; oggi preferiscono decisamente i videogiochi, il che purtroppo tende a favorire la passività, a impedire la socializzazione, nonché ad aumentare il rischio di obesità. Fornire al bambino la possibilità di seguire un corso di musica o di lingua straniera, oppure di praticare uno sport, è un aiuto indispensabile al suo sviluppo fisico e intellettivo. Questo libro costituisce una guida informata e imparziale che descrive i vantaggi e i limiti delle varie attività: come scegliere (e quando proporre) lo sport, lo strumento musicale o l’attività più adatti per ciascun bambino. Illustratore: C. Stanga
Editore: Red Edizioni
Collana: Piccoli e grandi/Manuali
Anno edizione: 2005
Pagine: 109 p., ill. , Brossura
 
 Spero che questi spunti possano essere dei fedeli compagni nella scelta che vi accingete a fare! O che possano essere una conferma per le scelte che invece avete già fatto!  Buona settimana di lettura a tutte 😉 Barbara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.