MIAMI: LA NOSTRA PRIMA GRANDE AVVENTURA

 

Luca ed Io siamo sempre stati dei gran viaggiatori: Messico, Stati Uniti, Emirati Arabi, capitali europee, ogni scusa era buona per preparare un trolley e partire.

Quasi due anni fa è nato Dodo, tanta morbidezza, amore e coccole, ma anche tanta fatica. Fatica raddoppiata da chi, con tanto amore (e non solo) ti dice che dovevamo scordarci tutto cio’ che avevamo fatto in passato, viaggi inclusi. Luca ed io, però, su una cosa eravamo d’accordo, ok farsi stravolgere la vita da un figlio, ma le nostre vacanze dovevano restare sacre!

Cosi con qualche attenzione ad agosto 2013 partimmo per il nostro primo viaggio intercontinentale in tre, destinazione? Miami.

 

Come avete potuto evincere, abbiamo scelto una destinazione “sicura”, nel senso che visitando più volte gli Stati Uniti da soli, ci siamo resi conto di come fossero baby-friendly, e cosi come prima esperienza abbiamo optato per questa terra.

Come dicevo prima, abbiamo avuto delle accortezze, per la sua comodità, per cui prenotando i voli con netto anticipo, abbiamo scelto il diretto dell’Alitalia Roma Fiumicino – Miami e dopo 10 ore di volo eravamo in terra americana.

Come hotel, scegliemmo il Loews Hotel, che si trova precisamente al 1601 di Collins Avenue. Un hotel che si è dimostrato molto più che baby-friendly, infatti al nostro arrivo trovammo un kit completo della Johnson, composto da shampo, bagno schiuma, crema corpo e borotalco, oltre che ad una culla già posizionata vicino al nostro letto. Può sembrare strano, ma vi garantisco che non tutti hanno queste accortezze.

 

 

 

 

L’hotel si trova direttamente sul mare, ma è dotato anche di piscina, con servizio spiaggia (a pagamento poichè è facoltativo) e anche li abbiamo potuto notare, quante accortezze avessero per i più piccoli, più di una volta infatti abbiamo potuto pranzare in spiaggia.

Si lo so cosa state pensando, che nelle ore più calde per i bambini non è il massimo stare in spiaggia, premetto però, che gli ombrelloni della struttura sono resistenti e i raggi del sole non passano, e poi grazie al vento dell’oceano, la temperatura non è cosi rovente, ed in spiaggia si stava davvero bene. Prova del fatto che Dodo, più di una volta, si è beatamente addormentato in spiaggia.

Restando in tema mare, abbiamo potuto godere di alcuni giorni di bassa marea e mare molto calmo, ideale per sguazzare con Dodo in acqua e fare tanti giochi. 

 

 

 

 

 

 

Naturalmente a Miami non siamo stati fermi al mare, ma anche li, abbiamo potuto girare, sempre rispettando gli orari del piccolo Boss, per cui una mattina dopo aver fatto colazione, a quello che ormai era diventato il mio bar di fiducia, l’Aroma Cafè, siamo partiti alla volta di Little Avana: il quartiere si trova nella zona ovest del centro di Miami, la Calle Ocho o 8th Street è il cuore pulsante del quartiere, nato negli anni 50, per ospitare i cubani che emigrarono a Miami prima della salita al potere di Fidel Castro, molto bello il murales che si trova vicino alla Cafeteria Guardabaraco, in cui sono rappresentati i più famosi personaggi cubani, inoltre molto suggestiva è il Cuban Memorian Plaza, dove si può ammirare il busto di Josè Marti, monumento simbolo dell’invasione della baia dei porci. Nella zona, però ci sono altri busti, che ricordano altri personaggi cubani e alcune statue della Virgen Maria.

Consiglio anche la sosta in uno dei loro bar, il caffè è davvero buono, soprattutto se paragonato a quello della famosa catena Starbucks!!!! 

 

 

 

Viaggiando con bambini però, la vacanza non può essere solo monumenti e musei, cosi complice una bella giornata, ci siamo recati al Jungle Island: ad est di downtown, questo parco è un vero giardino zoologico, in cui sono presenti varie specie animali, pappagalli, pinguini, felini ed uccelli, oltre che colori di flora che chi come noi proviene dalle grandi metropoli, non è abituato ad ammirare. Lo staff del parco, ci tiene a sottolineare che non fanno usi di concimi  chimici né fitofarmaci, rendendo il parco uno dei più eco sostenibili.

A prescindere da ciò che si pensa su queste strutture, credo che ai bambini, fa bene vedere che il pappagallo o il coccodrillo esista davvero, e Dodo è letteralmente impazzito, nel vedere svolazzare coloratissimi pappagallini, o nel dare da mangiare alle caprette. Noi abbiamo passato proprio una bellissima giornata. L’unica cosa, a parte i distributori automatici di bevande, vi consiglio di portare con voi, qualche snack, soprattutto per i bambini.

 

Naturalmente gli Stati Uniti, è soprattutto shopping per noi Donne, e allora tappa obbligatori al Mall, c’è l’autobus che da Collins Avenue, fa proprio capolinea li, e cosi complice una mattinata di  classica pioggia tropicale, via al Mall, e tra Victoria’s Secret e company, non sono certo tornata in hotel a mani vuote!

 

 

 

 

Per quanto riguarda la ristorazione (perchè per noi mamme, spesso il cibo per i nostri bambini, è il primo pensiero) quasi tutti i ristoranti sono dotati di Kids Menù, ovvero menù bambini, anche i ristoranti giapponesi per esempio hanno menù bambini, quasi tutti prevedono: pasta in bianco o al sugo, io ho sempre optato per la prima, hamburger o petto di pollo con patatine o verdure (broccoli maggiormente) o toast, oltre che alla frutta (mela o banana). Inoltre, in tutta l’aria di Miami ci sono i CWS, catene di supermercati dotati di tutto, dal latte ai biscotti, cereali, frutta, pane, mentre è molto più facile trovare il tacchino come affettato che il prosciutto, ma non è certo impossibile.

 

Insomma la nostra vacanza è andata per il meglio, Dodo ha affrontato il suo primo volo intercontinentale come se stesse tutti i giorni su un aereo, anzi al ritorno è andata ancora meglio, dato che il viaggio era di notte. Dieci giorni tra mare, passeggiate nell’Art Decò, un po’ di shopping e tanto amore, perché viaggiare con i bambini è possibile, e loro ti fanno capire che casa è dove ci sono mamma, papà e tanto amore, non un immobile pieno di oggetti. 

   Alla prossima! Francy      

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.