LA MIA SU SANREMO

 Il 67 festival di Sanremo è terminato da poco, portando con se critiche positive e negative, voti sui look delle cantanti, e della presentatrice, e voti riguardo le canzoni. Quest’ultimi purtroppo non coincidono affatto con i voti della giuria e del televoto soprattutto. Prima di iniziare a dire la mia, tengo a precisare che non ho nulla contro il vincitore, Francesco Gabbani, anzi è comunque un ragazzo che ha fatto tanta gavetta e che non si è ritrovato su quel palco perché in passato ha partecipato ad un talent, e onestamente trovo la sua canzone orecchiabile, simpatica, insomma una di quelle che in macchina in mezzo al traffico, ti fa compagnia e che canticchi tenendo il ritmo sul volante.Però, perché io ho un però, secondo me non doveva salire sul podio più alto, trovo canzoni molto più importanti, che dovevano essere in alto, due cantanti che secondo me meritavano di più: Paola Turci (fatti bella per te) e Fiorella Mannoia (che sia benedetta). Credo che nel periodo in cui viviamo, il testo di Paola Turci sia molto profondo, ancora oggi la donna non ha il giusto posto nella società, è sempre difficile per noi donne, affermarci e far vedere quanto valiamo. Proprio per questo, spesso, non ci accettiamo e facciamo fatica a star bene con noi stesse. Questa canzone però è diversa, è un vero inno alla donna,e al suo orgoglio, ad accettarsi per ciò che si è, e come canta la stessa Turci, “tu fatti del bene, tu fatti bella per te”. Ecco per me lei doveva essere sul podio, solo per queste parole.Fiorella Mannoia, invece, data già con il premio in mano, già prima che lo stesso festival iniziasse, per me, doveva vincere, si doveva essere al primo posto, perché in questo periodo storico difficile, lei canta una vera poesia alla vita, perché è vero, troppe volte è difficile, a volte ci sembra che sia lei a decidere per noi, e invece lei comunque ci aspetta, quando cadiamo, perché spesso nella vita si cade, ma lei è sempre li che aspetta, proprio come canta lei. Beh per l’importanza che si da a questo palco, basti pensare che si ferma un’Italia intera, durante questa settimana, sembra che nel nostro paese regni la pace, ma è solo perché, si è tutti concentrati su questa manifestazione, anche chi non ama vederlo, sa comunque tutto su Sanremo, e allora penso, perché tecnici, giuria e pubblico da casa, non hanno fatto in modo che messaggi così importanti non avessero il giusto posto sul podio? 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.