POLLO AI PEPERONI… INVERNALE!

Quella che vi presento oggi è la ricetta del pollo ai peperoni ma in versione invernale. Ora voi vi chiederete… perchè esiste un pollo ai peperoni estivo? In realtà no, ma siccome non mi piacciono le cose banali, io il pollo ai peperoni d’inverno lo cucino in modo diverso, rispetto a come lo faccio d’estate, ossia lo preparo aggiungendo molto piu sugo e facendolo cuocere un po’ di più, al fine da ottenere una sorta di zuppa in cui poi, si potrà inzuppare il pane che andrà a sostituire il primo piatto. In pratica diventa un gran bel piatto unico della domenica, caldo e avvolgente proprio quello che ci vuole per i pranzi domenicali in inverno.

 

INGREDIENTI:

 

  • 1 pollo a pezzi ( io gli faccio togliere i petti che poi uso per altre preparazioni)

  • 3 peperoni

  • 1 cipolla

  • 1 spicchio di aglio

  • 1 bicchiere di vino bianco

  • Sale qb

  • 1 cucchiaino di pepe in grani

  • 1 rametto di timo e di maggiorana

  • 1 cucchiaino di olio

  • Due pelati fatti a pezzetti oppure 4 cucchiai di salsa di pomodoro.

 

PROCEDIMENTO:

 

Mettere il cucchiaino di olio in una ampia padella antiaderente con l’aglio e appena si scalda aggiungere il pollo. Spesso io ometto l’olio se lascio la pelle al pollo o comunque ne metto davvero pochissimo tanto poi il  pollo rilascerà il suo grasso. Far rosolare per bene il pollo, deve proprio diventare di un bel brunito. 

 

 

Nel mentre affettare la cipolla e preparae il pomodoro i peperoni e gli altri ingredienti.

 

 

 

 

Appena la rosolatura del pollo ci soddisferà, sfumare con il vino bianco. Nel mentre mettete la cipolla in un tegame che possa contenere il pollo e i pepeporoni e lasciarla appassire con  un filo di acqua (non metto olio per non appesantire il piatto). Appena il vino sarà sfumato e la cipolla si sarà scaldata spostare tutto il contenuto della padella antiaderente, nel tegame e aggiungere i peperoni, il pomodoro,  il pepe,  il sale e gli altri aromi e circa tre quarti di un bicchiere di acqua calda.

 

 

 

Coprire il tutto e dopo circa 5 minuti dare una bella mescolata, e poi lasciare andare il tutto, a fuoco basso per circa 20 minuti fino a cottura ultimata.

Io se riesco lo preparo la sera prima, perchè lo lascio riposare una notte in modo che i sapori si intensifichino ancora di piu. Poi a pranzo lo scaldo e lo servo nei piatti accompagnato da pezzi di pane che si inzuppano con il sughetto!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.